La Trama

La trama in cui si è catapultati è un mondo che supera decisamente la realtà che coltiva un sentimento oltremodo duro che supera la morte.

Girato in micro-budget e con attori non professionisti, è un racconto che dichiara decisamente un microcosmo fuori dal tempo.

Il regista Andrea Pierini, videomaker professionista dal 2011, ambienta la storia in un paese in provincia di Roma, Monterotondo appunto, con una narrazzione certo non facile, sia nel bene che nel male, ma che sorprendentemente è viva e produce una rete di attori non protagonisti, sempre debitori trà loro. “Pronto a Tutto” quindi, si può considerare un film Pulp-Noir suddiviso in capitoli, che dichiara una sceneggiatura originale ed una partecipazione, da parte del pubblico, a stare dentro la sala e godersi il film.

La storia crea un appetito che supera lo schermo sia nella speranza di un qualcosa che va oltre l’orizzonte, e sia nell’osservazione di una interiorità labiale ma spinosa e dura che interpreta i sentimenti.

-Lilli Fulco-